FORMAGGIO DI FOSSA UMBRO
FORMAGGIO DI FOSSA UMBRO
FORMAGGIO DI FOSSA UMBRO
  • Disponibilità: In Stock
  • Prod.: CFE
  • Codice: 0214
  • Giacenza: 975
  • + Lista dei desideri

FORMAGGIO DI FOSSA UMBRO

Questa azienda ha voluto dimostrare, e più volte l’ha sottolineato, che non è la fossa a fare il formaggio, ma seguendo la sua tecnica, che solo Umbri ed Etruschi conoscono a perfezione, è il formaggio a fare la fossa, sviluppandovi dentro i milioni di batteri che ha inserito fin dalla nascita di questo prelibato pecorino.
Difatti il suo pecorino stagionato in fossa messo o nei sacchi di lino e cotone, per farlo deformare, o in casse, per mantenere la forma iniziale, riesce a fermentare molto prima dei fatidici cento giorni delle loro fosse.
Di fatto l’azienda infossa più volte all’anno nella stessa fossa perché è il formaggio che fa fermentare la fossa.
Questa tecnica di lavorazione è tipica dell’Umbria, e nessuno può riprodurre un formaggio dalle caratteristiche simili, non è nella cultura altrui.
Tutto questo è dimostrabile dalla grande richiesta sul mercato di questo formaggio che ora, rispetto a quindici anni fa, è notevolmente aumentata.
Ciò si deve alla svolta che questa azienda ha dato sia nel gusto e nel profumo che nella tecnica usata per fare questo particolare pecorino.
Il risultato finale è un prodotto unico nel suo genere

Peso: 500 gr. circa (tranci sottovuoto)

Prezzo: 15,00€ 14,00€

Qtà: + -

Info e ricette

Formaggi
IL PECORINO UMBRO ETRUSCO Da questa antica tradizione Umbro-Etrusca, dall’antica ricetta del caglio animale insaporito con erbe aromatiche tramandataci dai nostri avi, dal latte delle pecore che pascolano nelle alte colline, da quei pascoli ora rigenerati ed incontaminati dove nascono erbe rigogliose e profumate, concimate con lo sterco del gregge che di quell’abbondante pastorizia si nutre, ha origine il pecorino umbro-etrusco. Il pecorino viene salato a secco poi sistemato in locali con una temperatura che si aggira attorno ai 10°-15° che permette lo sviluppo degli aromi e dei sapori del formaggio. All’apparire delle prime muffe bianche, viene trattato in superficie con olio di oliva aromatizzato con le erbe. Dopo 5-6 mesi viene sistemato nella cella di infossatura e quando raggiunge la temperatura di 40° è pronto per fare la varietà di formaggi conciati o di fossa. Si potrebbe anche assaggiarlo subito rimanendone incantati dalla delicatezza di questo prodotto. Nel degustarlo, la mente vi porterà indietro nel ricordo di quelle antiche civiltà che popolavano le nostre terre poiché è a loro che si deve questo straordinario prodotto.
I FORMAGGI CONCIATI Il pecorino tirato fuori dalla camera di infossatura, viene trattato all’esterno con vinacce di Merlot, foglie di fico, foglie di noci, oppure ubriacato con vino bianco. Il formaggio raffreddandosi alla temperatura di 10°-15° assorbirà i sapori che sono all’esterno della buccia. Dopo trenta giorni è pronto per la vendita. Per la conservazione di tutti i vari tipi di formaggio pecorino, ancora oggi si usano le molteplici tecniche adoperate un tempo e poi tramandate di generazione in generazione. Tutti i formaggi conciati devono essere trattati come il pecorino di fossa.
IL PECORINO UMBRO ETRUSCO STAGIONATO IN FOSSA Per esigenze belliche, e tanti erano gli scontri fra tribù che privilegiavano la pastorizia data la conformazione del territorio Umbro, i beni più preziosi venivano nascosti in grotte o si scavavano delle fosse per mettere il formaggio. Questa stessa tecnica è stata usata anche nell’ultimo rastrellamento dei tedeschi nella seconda Guerra Mondiale. Poi, una volta cessato il pericolo, il formaggio veniva tirato fuori ed essendo di gran lunga più profumato e meglio conservato di quello rimasto fuori, si pensò bene di ripetere la stessa conservazione anche nei periodi di pace. Questa azienda ha voluto dimostrare, e più volte l’ha sottolineato, che non è la fossa a fare il formaggio, ma seguendo la sua tecnica, che solo Umbri ed Etruschi conoscono a perfezione, è il formaggio a fare la fossa, sviluppandovi dentro i milioni di batteri che ha inserito fin dalla nascita di questo prelibato pecorino. Difatti il suo pecorino stagionato in fossa messo o nei sacchi di lino e cotone, per farlo deformare, o in casse, per mantenere la forma iniziale, riesce a fermentare molto prima dei fatidici cento giorni delle loro fosse. Di fatto l’azienda infossa più volte all’anno nella stessa fossa perché è il formaggio che fa fermentare la fossa. Questa tecnica di lavorazione è tipica dell’Umbria, e nessuno può riprodurre un formaggio dalle caratteristiche simili, non è nella cultura altrui. Tutto questo è dimostrabile dalla grande richiesta sul mercato di questo formaggio che ora, rispetto a quindici anni fa, è notevolmente aumentata. Ciò si deve alla svolta che questa azienda ha dato sia nel gusto e nel profumo che nella tecnica usata per fare questo particolare pecorino. IL RISULTATO FINALE È UN PRODOTTO UNICO NEL SUO GENERE

Recensioni (0)

Scrivi una recensione

Il Tuo Nome: La Tua Recensione: Nota: Il codice HTML non è tradotto! Punteggio: Negativo Positivo Inserisci il codice nel box di seguito:

© 2017 copyright www.wonderumbria.com
T: +39 075 97930892 - M: +39 348 6501475 - F: +39 075 9480104
P.I. 02837650544 - C.C.I.A.A. N. 244834
hosting & design by WebDesignProduction